Tag: corinaldesi Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • Informagiovani Senigallia 17:12 il 7 February 2013 Permalink | Rispondi
    Etichette: associazione onda libera, cag bubamara, corinaldesi, , , , massimiliano decinque, , ,   

    Prove tecniche di social trashware 

    Abbiamo lanciato il progetto social trashware, che è l’idea di recuperare i vecchi computers presa dal progetto nuova vita, con una azione di sistema sulla consapevolezza dell’uso della nuove tecnologie, hardware e software.

    Mentre continua il corso sull’open source ed in particolare sul sistema operativo linux, dopo i tre incontri con Massimiliano De Cinque, Luca Conti e Egidio Cardinale, abbiamo iniziato un percorso con docenti e ragazzi dell’Istituto Corinaldesi.

    Ragazzi e docenti avevano partecipato all’incontro con Massimiliano De Cinque e vogliono ora misurarsi su quella esperienza, imparando a recuperare i vecchi computers con il protocollo messo a punto dal Progetto Nuova Vita.

    Procederemo ancora a una promozione del social trashware nelle scuole primarie, cercando anche di organizzare la raccolta dei vecchi computers.

    L’Associazione Ondalibera ha aderito al progetto e costituirà un altro centro di raccolta e operativo.

    Se ne hai uno da donare, portalo al Cag Bubamara, verrà recuperato e successivamente donato, secondo un progetto specifico a una scuola o una associazione.

    Le caratteristiche del computer sono queste:

    Computer/notebook Pentium 3 a 500Mhz

    per gli schermi 15″ Crt/Lcd

    non più vecchi di dieci anni.

    Ecco i ragazzi al lavoro:

     
    • fausto 23:58 il 28 febbraio 2013 Permalink

      Vi faccio i miei auguri. Partecipo da alcuni anni ad attività di questo genere, e devo dire che è bello vedere gli studenti davanti ad una macchina riciclata col pinguino…

  • Informagiovani Senigallia 13:51 il 13 December 2012 Permalink | Rispondi
    Etichette: città educanti, corinaldesi, drink smart, innovazione, , ragazzi, , ,   

    Smart city e città educanti 

    Sia durante gli incontri sul social trashware che ne gli incontri del progetto drink smart, di cui siamo partner, alla scuola Corinaldesi i docenti si alternavano tutti con il loro netbook.

    Sappiamo che i registri delle scuola sono stati digitalizzati e quindi questo è il motivo per cui tutti gli insegnanti girano con il loro netbook, così gli studenti sono sotto controllo e le famiglie possono accedere ai dati messi a disposizione (registro elettronico, e-learning per gli studenti).

    Piccoli spunti di smart city, le nuove tecnologie dovrebbero aiutarci a vivere meglio nelle città, facilitando la comunicazione e riducendo la mobilità.

    Trovate degli esempi in questo articolo sulle città educanti di Giovanni Menduni, Coordinatore Innovazione Comune di Firenze.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla