Tag: genitori Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • Informagiovani Senigallia 11:02 il 11 February 2013 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , genitori, , immigranti digitali, , , , scuola 2.0, ,   

    La scuola dematerializzata che verrà? 

    Quattro linee d’azione del Miur e 70 milioni di euro per incominciare il processo di dematerializzazione della scuola.

    Se vi hanno turbato le iscrizioni online dovrete prepararvi ad uno scenario futuro che vedrà importanti cambiamenti nel mondo della scuola, che interessano tutte le sue componenti, studenti, genitori e docenti.

    Si tratta di colmare un gap con l’Europa che è importante per il futuro dei giovani, per le opportunità di studio, di lavoro e di vita.

    Le quattro azioni riguardano: Lim in classe, Scuola 2.0, Cl@ssi 2.0 e Centri Scolastici digitali.

    Nell’articolo che linkiamo Carlo Maria Medaglia si chiede:”La domanda che tuttavia sorge spontanea a fronte di tanti cambiamenti che non sono soltanto tecnologici ma anche e soprattutto culturali é: quanto questo nuovo paradigma incide sui modelli di apprendimento, sul ruolo dell’insegnante, della famiglia e dello studente?

    La domanda che tuttavia sorge spontanea a fronte di tanti cambiamenti che non sono soltanto tecnologici ma anche e soprattutto culturali é: quanto questo nuovo paradigma incide sui modelli di apprendimento, sul ruolo dell’insegnante, della famiglia e dello studente?

    Un problema trattato da Paolo Ferri che su questo e su altro qui risponde a Giovanni Biondi, ricordando la necessità di cablare le strutture per consentire a nativi e immigranti digitali di avere una connessione sempre disponibile ad internet all’interno delle scuole.

    Annunci
     
  • Informagiovani Senigallia 12:20 il 29 January 2013 Permalink | Rispondi
    Etichette: consapevolezza, , , , garante della privacy, genitori, , , privacy, ,   

    Social network, si ma con la testa 

    Il Garante della Privacy ha lanciato una campagna per sensibilizzare i giovani a connettersi con la testa ai social network.

    Si tratta di una iniziativa lodevole, nel senso che la consapevolezza dello strumento che stai utilizzando per comunicare è estremamente importante.

    Parlando di nativi digitali e immigranti digitali, si può facilmente intuire come la capacità dei giovani nell’utilizzo delle nuove tecnologie deve esse accompagnato da una maggiore attenzione alla consapevolezza, quando si pubblicano foto, commenti, quando si allacciano relazioni.

    D’altra parte bisogna essere consapevoli anche del fatto che è necessario apprendere a navigare anche da soli, così nella vita di tutti i giorni come sul web.

    La differenza è che spesso i genitori e i docenti sono in grado di consigliarti ed essere presenti fuori dal web, ma dentro il web ci sono troppi ignoranti digitali.

    Diversamente non saremmo ai primi posti nella classifica del digital divide.

    Sul sito del garante della privacy trovate anche un questionario per verificare quanto sei smart sul web e un vademecum sugli effetti collaterali dei social network, anche per mamma e papà.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla