Tag: partecipazione Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • Informagiovani Senigallia 19:35 il 28 April 2009 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , forum, partecipazione, ,   

    Live Blogging sulla comunicazione on line 

    Pochi ma buoni come sempre, introduce Andrea Garbin e dà la parola al Dott. Paolo Mirti responsabile della comunicazione del Comune di Senigallia.

    Accenna il Dott. Mirti al fatto che l’Italia è all’ultimo posto nelle amministrazioni che offrono strumenti per la partecipazione.

    Illustra i cambiamenti del sito comunale e sottolinea l’apporto dato dai blogger locali su alcuni suggerimenti come la diretta del Consiglio Comunale.

    Maria Pettinari

    Maria Pettinari

    Maria cita Rodotà chiarendo che non ci vogliono computer per tutti ma opportunità di alfabetizzazione per tutti i cittadini, cita l’esempio del Sindaco di San Francisco che ha creato un twitter personalizzato, che infroma i cittadini dei processi dell’Amministrazione.

    Lorenzo Campanelli ricorda i cambiamenti apportati al sito comunale.

    Marco Scaloni che ha sollecitato l’amministrazione alla diretta we del Consiglio Comunale, dice che sarebbe importante mettere anche a disposizione dei cittadini i documenti che sono in discussione nelle sedute del consiglio.

    Alessandra in un intervento segnala La necessità di una alfabetizzazione politica a cui si accompagna alla necessità di alfabetizzazione informatica.

    E’ importante fare marketing del sito comunale, fondare dei social network locali.

    Giannini chiede rispetto alla posta del Sindaco la possibilità di poter dare la risposta sui blog, l’idea di creare un dibattito e non di avere risposte secche.

    Lorenzo Campanelli sottolinea le diverse scelte dell’Amministrazione su strumenti come i forum.

    Marco Scaloni parla di rassegna stampa anche per i blog.

    Paolo Mirti raccoglie alcuni spunti e parla di una giornata per offrire a tutti i cittadini una idea di cosa fare con la rete, condivisa con i blogger locali.

    Sottolinea che la rubrica scrivi al Sindaco ha la funzione proprio di rendere più vicina l’Amministrazione al cittadino, ma è diventata già un procedimento amministrativo estremamente complesso, dal punto di vista istruttorio.

    Antonio chiede se il forum sulla mobilità ha avuto un riscontro effettivo e Lorenzo Campanelli descrive le modalità e segnala che il 30% delle proposte sono state accolte.

    Sottolinea come il 70% ha comunque avuto la possibilità di comprendere l’esigenze della comunità.

    Alessandra chiede alcuni dati sulle domande fatte dai cittadini e dell’accesso al sito, Lorenzo parla di circa 6o richieste al mese con punte di 80.

    Giannini chiede se si possono postare foto sulle lettere al sindaco.

    Daniela sottolinea la difficolta attuale per lo stile grafico ormai datato, che potrà essere rivisto più avanti.

    Alessandra sottolinea la necessità della sua azienda di adeguare la struttura dell’azienda alle nuove sfide della comunicazione.

    Anche l’Amministrazione Comunale paga la velocità della rete con l’adeguamento della struttura.

    Viene discussa la possibilità di tradurre in altre lingue il sito turistico.

    Marco Scaloni parla della possibilità di realizzare conferenze stampa via web.

    Accenna anche alla possibilità dell’anagrafe dei politici in rete.

    Annunci
     
  • Informagiovani Senigallia 13:40 il 27 April 2009 Permalink | Rispondi
    Etichette: , partecipazione, ,   

    La comunicazione istituzionale on line e gli strumenti di partecipazione dei cittadini 

    Come riuscire a creare un sistema di regole per far sì che i cittadini, consultati anche elettronicamente, non siano ridotti a “carne da sondaggio”, ma possano essere soggetti attivi e consapevoli?

    Di questo e altro si parlerà alle ore 21 di martedì 28 aprile, presso la Sala Mediateca della Biblioteca comunale “Antonelliana” (via Manni), in occasione del nuovo incontro organizzato nell’ambito della rassegna Senigallia 2.0 e dedicato al tema: “La Comunicazione on line e gli strumenti di partecipazione dei cittadini”. Tra i relatori dell’incontro, coordinato dal Servizio Comunicazione comunale, merita di essere segnalata in particolare la giornalista locale Maria Pettinari, esperta in giornalismo partecipativo, che ci parlerà delle opportunità ma anche dei rischi della rete Internet.

     
  • Informagiovani Senigallia 06:44 il 27 February 2009 Permalink | Rispondi
    Etichette: , bloggers, , partecipazione, ,   

    5 marzo ore 21 start di Senigallia 2.0: bloggers nella rete 

    Web e dintorni tra il Misa e il resto del mondo, come cambia l’approccio al lavoro, all’informazione, alla partecipazione alla vita della città.

    Quelli che scrivono e quelli che bloggano, quelli che usano il web per parlarsi nel giro di pochi chilometri e non si erano mai conosciuti di persona.

    manifestazione-internet1Quelli che sono convinti che internet sia il diavolo, perché non sanno come diavolo si fa e sotto sotto vorrebbero saperne di più, ma si vergognano un po’.

    Quelli che i nostri figli sanno navigare e noi facciamo fatica anche a usare il telefonino, ma sono preoccupati che la rete possa rompersi e farli cadere.

    Quelli che il digital divide non l’hanno ancora comprato e non sanno nemmeno che ce l’hanno già in casa.

    Quelli che sono clandestini anche in rete, quelli che sono immigrati al web 2.0, quelli che commentano anche i loro commenti.

    Quelli che sono nonni multimediali a livello virtuale con figli digitali e nipoti cibernetici.

    Quelli che non trovano lavoro ma sono occupati a cercare lavoro in internet.

    Giovedì 5 marzo parte Senigallia 2.0 con un racconto corale di bloggers senigalliesi e dintorni, alcuni sono presenti nel manifesto, gli altri li attendiamo la sera stessa di questo evento, si sentano invitati anche senza un invito formale.

    Prima ancora il 3 marzo avremo la conferenza stampa alle 15 presso la sala conferenze della mediateca biblioteca di Senigallia.

    Intanto ringrazio i bloggers che in questa prima fase hanno concertato questo percorso: Marco Scaloni, Valeria Bellagamba, Tommaso Sorchiotti, Luca Conti, Giuseppe D’Emilio, Anna Torcoletti, Malih Mohamed, Alberto Di Capua.

    Come si suol dire senza di loro tutto questo sarebbe stato forse possibile ma sicuramente diverso e molto meno partecipato.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla